itsqarenfrdeeliwrues
  • Home
  • Editoria
  • Pubblicazioni ISRAT

 

Email Stampa

Scheda dettaglio

publ000003
Pubblicazioni ISRAT
Storia della Coltivatori diretti nella provincia di Asti (1945-1955)
Piero Montanaro
Alessandria, Edizioni Dell\\\'Orso

Storia della Coltivatori diretti nella provincia di Asti (1945-1955)
Piero Montanaro,

Il volume offre la prima trattazione organica, a livello locale, della storia della Coldiretti nel secondo dopoguerra (1945-55). L'associazione, di ispirazione cattolica ed espressione di un ceto di piccoli proprietari che vuole risorgere dopo la guerra, viene proposta nella sua dinamica e dialettica partecipazione alla vita politica astigiana, nella fase che segna il passaggio dal prevalere della spinta innovativa della Resistenza al riaffermarsi delle vecchie strutture di potere. INDICE
INTRODUZIONE: L'AGRICOLTURA IN PROVINCIA DI ASTI
1. Caratteristiche geografiche
2. La polverizzazione
3. I nuovi tipi di impresa agricola
4. La popolazione agricola
5. L'indirizzo produttivo
6. Il mercato dei prodotti agricoli
BREVE PANORAMICA SULL'AGRICOLTURA ASTIGIANA A CAVALLO DEL 25 APRILE 1945
1. Contadini e Resistenza nell'Astigiano
2. Il commercio del vino
3. La drammatica situazione alimentare del Capoluogo
4. Il solfato di rame: salvi solo i paioli da polenta
5. Dopo la liberazione
6. Il mercato del bestiame
7. La legna da ardere
8. La relazione del sindaco di Asti, avv. Platone, dopo 11 mesi di amministrazione straordinaria
9. Breve panoramica finale
LA FONDAZIONE DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE DELLA COLTIVATORI DIRETTI DI ASTI
1. Il movimento sindacale in agricoltura dopo la caduta del fascismo
2. Dalla Resistenza ai Consultori Agricoli
3. Le elezioni dei Consultori Agricoli
4. La I assemblea dei Consultori Agricoli: nasce la Federazione Provinciale Coltivatori Diretti di Asti
I PRIMI ANNI DI ATTIVITÀ DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE COLTIVATORI DIRETTI. INIZIATIVE E PROBLEMI
1. Le prime proposte dei consultori
2. La questione dei contributi associativi alla CD
3. I primi passi della Coldiretti artigiana
4. L'operazione Foraggi e compensazione
5. La riorganizzazione interna del 1947
6. Un errore da non più ripetere: il commercio della paglia e del fieno
7. Fugge Padoan, entra Gatti
LA GESTIONE A FORMA COOPERATIVISTICA DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE COLTIVATORI DIRETTI DI ASTI E LA RIPRESA DELLA ATTIVITÀ
1. Il problema dell'ora: i Liberi Sindacati
2. La gestione a forma cooperativistica della Coldiretti di Asti
3. La ripresa dell'attività
4. Non è un'associazione di beneficenza
5. On. Scotti, non dividerci, ma stringiamoci la mano
6. Diritto di proprietà, istituto mezzadrile e Associazione Provinciale Piccoli e Medi Proprietari Conduttori
7. Un primo bilancio e problemi ad un anno dall'inizio della nuova gestione
8. Il 3 Congresso Provinciale della CD artigiana
9. Il ritorno nella grande famiglia
IN PRIMA PERSONA ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI E PROVINCIALI DEL 1951 OVVERO L'INGRESSO UFFICIALE DELLA COLDIRETTI ASTIGIANA IN POLITICA
1. 1951: anno di unione, di vittorie sbandierate e di testardi
2. Verso le elezioni
3. Presenti alle elezioni amministrative i candidati della CD
4. In attesa del responso elettorale
5. La categoria ha vinto
6. Il 4 Congresso Provinciale della CD astigiana
7. Il bilancio del 1951
LA CRISI DEL VINO AGLI INIZI DEGLI ANNI CINQUANTA: INIZIATIVE ED INTERVENTI DELLA CD ARTIGIANA IN FAVORE DELLA VITIVINICOLTURA IN PROVINCIA
1. Il Comitato di difesa della vitivinicoltura astigiana
2. Il tentativo di una Cantina Campionaria
3. In vino veritas
4. Il vino in Parlamento
5. Quando la vendemmia è abbondante, può diventare una sciagura
6. I maestri in agricoltura e il battesimo del vino delle nuove cantine sociali
7. Il Centro Coordinamento Cantine Sociali Astigiane
8. Nel 1940-42, salvi solo i paioli per la polenta, ma nel 1951-52 il verderame continua a mancare
9. Beghe in famiglia: il trasferimento di Claudio Gatti
ALLA CONQUISTA DEL CONSORZIO AGRARIO PROVINCIALE
1. Le dimissioni del Consiglio di Amministrazione
2. L'accorpamento delle azioni del CAP
3. In attesa delle elezioni
4. Finalmente le elezioni
5. I risultati
6. Reazioni, polemiche, denunce
LA BATTAGLIA PER LE CASSE MUTUE COMUNALI
1. In attesa della legge nazionale per l'assistenza ai coltivatori diretti
2. Le elezioni politiche del 7 giugno 1953. Breve storia di un mancato apparentamento
3. Risultati, commenti e crisi nella direzione DC artigiana
4. La cassa mutua volontaria e le prime convenzioni con gli Enti ospedalieri
5. In margine ad un convegno, scoppia la battaglia per le mutue
6. Progetti di legge a confronto
7. La battaglia per le mutue comunali. Organizzazione e propaganda
8. La formazione delle liste
9. La prima scaramuccia elettorale del 6 marzo 1955
10. Lo scontro frontale del 13 marzo 1955
11. Risultati, commenti, valutazioni, denunce
12. L'elezione dei presidenti e dei segretari delle casse mutue comunali
13. L'elezione del Consiglio Provinciale della Cassa Mutua
14. L'organizzazione e il primo funzionamento delle casse mutue e il difficile problema delle convenzioni con l'ordine dei medici
15. Conclusioni, valutazioni, problemi
LA QUESTIONE DELLA RISCOSSIONE DEI CONTRIBUTI ASSOCIATIVI ALLA CD E LA RIORGANIZZAZIONE NAZIONALE E PROVINCIALE DELLA BONOMIANA
A. LO STATO IN APPALTO 1. Scoppia lo scandalo
2. La risposta al ministro Vigorelli
3. Lo Stato in appalto. Conclusione
4. La riforma della CD. Come Bonomi dispose dei finanziamenti
5. La riorganizzazione della Coldiretti artigiana
B. I GRUPPI GIOVANI COLTIVATORI
1. Appello ai Giovani Coltivatori
2. Tempo di convegni e istruzione professionale
3. I giovani Coltivatori Diretti della provincia di Asti
C. I GRUPPI DONNE RURALI
1. C'è un posto anche per la donna rurale
2. In provincia di Asti
3. L'imprimatur del Vescovo Cannonero
4. Primi risultati
S. La Ottaviano: una preziosa collaboratrice
6. Origine di una carriera politica e conclusione
1955: IMPEGNO ANTICOMUNISTA E CAMBIO DELLA GUARDIA
1. Il punto sulla situazione all'inizio del 1955: epurazione ed impegno anticomunista
2. Dagli al comunista: l'epurazione continua
3. Come indire le assemblee al Consorzio Agrario Provinciale di Asti
4. La tessera, prima di tutto
5. Cambio della guardia nella direzione della Federazione Provinciale della Coldiretti
6. Organizzazioni sindacali rurali nell'Astigiano: prime conclusioni e problemi irrisolti

Le pubblicazioni dell'Istituto vengono distribuite gratuitamente all'utenza fino ad esaurimento scorte; inoltre chi fosse interessato può consultare e usufruirire del servizio di prestito gratuito.