itsqarenfrdeeliwrues

Convegno in ricordo di Leone Mazzola, vittima cunichese della strage di Torino

locandina convegno Leone Mazzola

Convegno in ricordo di Leone Mazzola

 

Ricordo di Leone Mazzola, vittima cunichese della strage di Torino nel centenario della morte

Domenica 18 dicembre 2022, ore 15,30.

Salone polifunzionale del Comune di Cunico, via Bagiarini.

Il 18 dicembre 1922 i fascisti guidati da Piero Brandimarte assaltarono e devastarono la sede della Camera del lavoro di Torino. Per tre giorni gli squadristi percorsero la città aggredendo cittadini e antifascisti, edTorinoLapideXVIIIDicembre il bilancio conclusivo fu di 11 morti e numerosi feriti. All'evento è intitolata a Torino la piazza antistante il vecchio ingresso della stazione di Porta Susa. Tra le vittime della strage c'è anche un astigiano: Leone Mazzola originario di Cunico. che gestiva un'osteria in Barriera di Nizza e che venne ucciso a colpi di pistola nel retrobottega, dopo che gli squadristi avevano devastato il locale.
Domenica prossima, 18 dicembre, in occasione del centenario della strage, Leone Mazzola verrà ricordato a Cunico, suo paese natale, con un'iniziativa organizzata dal Comune, dall'Israt e dall'Istoreto (l'Istituto della Resistenza di Torino), evento che ha il patrocinio del Consiglio regionale del Piemonte, della Cgil e dell'Anpi di Asti.
L'appuntamento è per le 15,30 nel Salone polifunzionale di via Bagiarini. Sotto la presidenza di Alberto Perduca, già Procuratore della Repubblica di Asti e cunichese di origine, e dopo i saluti del Sindaco Cristina Ceron, gli eventi torinesi del 18 dicembre 1922 verranno ricostruiti da Barbara Berruti, direttrice dell'Istoreto. Mario Renosio, direttore dell'Israt, ricorderà invece le dinamiche delle violenze squadriste nell'Astigiano, che provocarono la devastazione della locale Camera del lavoro, il 3 agosto 1922, e cinque vittime in diverse località della provincia di Asti.
Durante l'iniziativa verranno anche ricordate le figure del figlio di Leone Mazzola, il sottotenente degli alpini Ezio, disperso sul fronte russo, e della moglie Virginia Pescarmona, che nel 1950 testimoniò al processo celebrato a Firenze contro i responsabili della strage di Torino.
L'iniziativa di Cunico è l'unica che si terrà fuori dal Comune di Torino nell'ampio programma di eventi organizzati per ricordare le vittime della violenza squadrista.


Visualizza/Scarica il programma completo delle iniziative della Città di Torino in occasione della 100º anniversario della Strage di Torino del 18 dicembre 1922

linea grigia

Tags: Iniziative 2022